Un distinto signore, un tal Pagani Emiliano, viene accusato dalla
moglie:
- Tu passi sempre le serate dentro ai night e a me dici sempre che
  fai gli straordinari in ufficio!
L'omuncolo nega tutto ma la moglie non vuole sentire le sue scuse e
pretende di essere portata con lui in un night club, per poter vedere
cosa combina il marito in quei locali. Alla fine il povero signor
Pagani si vede costretto ad accettare. Arriva il fatidico giorno.
Chiamano il taxi e si presentano di fronte ad un famoso night.
L'usciere apre la porta del taxi e con un sorriso:
- Buona sera, signor Pagani, ben tornato!
Al che la moglie inizia a brontolare ma si calma alle parole del
marito che insiste nella teoria dello scambio di persona. All'entrata
una graziosa signorina chiede:
- Il solito tavolo signor Pagani?
La moglie inizia a perdere le staffe. Il marito, bene o male, riesce
a convincerla del fatto che si potrebbe trattare di una coincidenza.
La stessa scena si presenta quando arriva il cameriere al tavolo:
- Il solito, signor Pagani?
E la moglie gił moccoli a non finire...
Siamo al momento dello spettacolo. Esce la spogliarellista che inizia
a fare il suo numero. Alla fine si toglie gli slip e chiede ad alta voce:
- E queste? A chi le diamo?
L'intera sala risponde in coro:
- Al signor Paganiiii!!!
La moglie, inferocita, ordina al marito di riportarla a casa.
Non appena saliti in taxi, inizia ad urlargli contro e a picchiarlo.
Il tassista si gira e fa:
- Eh... signor Pagani, di troie ne abbiamo caricate... ma incazzate
  come questa mai!!!