ROMANO N2

 

 

 

Una signora espone il biglietto integrato giornaliero al controllore.
Signora: "Mi scusi, con questo posso viaggiare tutto il giorno?".
Controllore: "Si nun ciai 'n cazzo da fa'... S".


Una bodrillona attraversa la strada.
Il mio amico accanto a me: "Ah, mettila sotto, che si je giramo 'ntorno
nun ce basta 'a benza!".

In mezzo ar traffico c' 'r tipico romano 'ncazzato che d una serie de
clacsonate inutili perch nun c' ppo spazio pe' fermasse.
Dopo la quarta e quinta clacsonata, quello co' 'r motorino davanti a lui
(che ormai era rincojonito dal frastuono) je dice:
"A capo, er clacson funziona, mo' prova 'mp li fari!?".


Sentita ad un semaforo dell'Eur.
Sono in moto fermo al semaforo. Mi si affianca una macchina con dentro
un "signore" intento ad esplorarsi approfonditamente le narici con tutte
le dita disponibili ...
Arriva un motorino con sopra un tizio dall'apparenza insospettabile,
giacca, cravatta e valigetta al seguito, che affianca anche lui l'auto,
guarda la scena con un misto disgusto stupore e poi dopo aver dato una
energica bussata sul vetro dell'automobile:
"Ah, a capoooo! Abbada che pi s ce stanno l'occhiii!!".


'Na vrta me stavo a fa' 'n giro pe' strada e su 'na vetrina ce stava 'n
libro 'n cui ce stava scritto: "come vincere la droga".
Allora me so' 'mbucato dentro alla libreria e j'ho chiesto: "Quanta se
ne p vince?"